top of page

Perché l’assicurazione geometra è obbligatoria


Perché l'assicurazione geometra è obbligatoria?

Indice dei contenuti


L’assicurazione geometra è obbligatoria per legge a partire dal D.P.R. 137/2012, che ha introdotto l’obbligo di assicurazione professionale per tutti i professionisti iscritti a un albo o a un ordine professionale.


Non solo geometri, quindi, ma anche avvocati, psicologi, ingegneri e molte altre professioni, che si tratti di dipendenti di uno studio o di liberi professionisti. Ognuna di queste professioni, infatti, presenta responsabilità e rischi intrinseci che possono tradursi in errori dalle conseguenze gravi sia per il professionista sia per il cliente.


L’assicurazione per il geometra offre una copertura finanziaria in caso di danni causati involontariamente durante l’esercizio della professione e svolge un ruolo cruciale nel garantire da un lato la fiducia del pubblico nella qualità e nella professionalità dei servizi forniti dai geometri, dall’altro la tranquillità del professionista nello svolgimento del proprio lavoro.


Avere un’assicurazione professionale, infatti, è indice di serietà e responsabilità del geometra nei confronti dei clienti, perciò è un elemento fondamentale della credibilità e dell’attrattività di un professionista. Non dimentichiamo che è obbligatorio anche comunicare ai propri clienti il numero di polizza e l’entità del massimale al momento dell’assunzione di un incarico: non rimane un segreto l’assenza di tutele!

D’altra parte, per il geometra, sapere di essere tutelato in caso di errori che possono capitare a tutti permette di condurre la propria attività con maggiore serenità.


Da quali rischi protegge l’assicurazione geometra?

Il motivo principale per cui è obbligatoria l’assicurazione professionale per i geometri risiede nella natura stessa del loro lavoro. I geometri sono professionisti che si occupano di elaborare progetti, effettuare rilievi topografici, valutazioni immobiliari, certificazioni energetiche, aggiornamenti di dati catastali e altre attività che possono avere un impatto significativo sulla vita, sul patrimonio e sulla proprietà delle persone. Se un geometra commette un errore durante l’esecuzione del suo lavoro, i clienti possono subire danni finanziari, lesioni personali o altri tipi di perdite.


Dai danni puramente patrimoniali che possono derivare a un cliente dal mancato ottenimento di un credito d’imposta o di un altro benefit per una certificazione energetica errata si può arrivare fino a danni gravi all’integrità fisica delle persone in caso di un errore di calcolo nella progettazione di una struttura, che ne causa il crollo. Si comprende quindi come l’obbligatorietà dell’assicurazione per i geometri sia anche motivata da ragioni di interesse collettivo.


Anche un errore nel trattamento dei dati personali o la perdita di documenti riservati sono negligenze professionali che possono capitare a un geometra.

Nella malaugurata eventualità in cui accadano cose di questo tipo, la responsabilità ricadrebbe sul geometra, il quale sarebbe soggetto a pesanti richieste di risarcimento danni, potenzialmente rovinose per il patrimonio e la carriera. Ecco perché è importante avere un’assicurazione.


Un esempio molto attuale sono le prestazioni richieste ai geometri nell’ambito del Superbonus 110%: un geometra che avesse sbagliato l’asseverazione di un edificio avrebbe potuto compromettere la possibilità dei suoi proprietari di ottenere il bonus, causando un grave danno economico. In questo caso, per di più, la legge ha previsto l’obbligo di un’assicurazione extra rispetto alla normale assicurazione professionale, specifica per le asseverazioni.


Quindi i rischi della professione del geometra sono molteplici e possono cambiare, così come le coperture assicurative obbligatorie. È importante sapere come scegliere quella giusta.


Coperture dell’assicurazione obbligatoria geometra

La legge stabilisce che “Il professionista è tenuto a stipulare, anche per il tramite di convenzioni collettive negoziate dai consigli nazionali e dagli enti previdenziali dei professionisti, idonea assicurazione per i danni derivanti al cliente dall'esercizio dell’attività professionale, comprese le attività di custodia di documenti e valori ricevuti dal cliente stesso”. È una polizza di tipo RC.


La copertura di base, quindi, deve comprendere tutte le attività comunemente svolte dal geometra, purché previste dalla legge per la sua professione, e rispecchiare quindi il suo eventuale settore di specializzazione. Per gli studi di geometri, è necessaria un’assicurazione che copra tutti i collaboratori dello studio.

Quali sono le coperture dell'assicurazione geometra? Scoprilo con questo articolo di Assicurazione Chiara

Sanzioni per il mancato rispetto dell’obbligo di RC professionale

In Italia le analisi degli ultimi anni evidenziano un numero ancora molto alto di geometri senza assicurazione, nonostante l’obbligatorietà. In generale, storicamente, gli italiani sono un popolo piuttosto avverso alle assicurazioni, e questo si riflette anche in ambito professionale. Qui, però, non si parla di preferenze personali, ma di un obbligo di legge. Se non rispettato, prevede delle sanzioni, non solo monetarie:

  • Radiazione dall’albo

  • Censura professionale

  • Sospensione dalla professione fino a 2 anniPerché l’assicurazione geometra è obbligatoria

È chiaro che il costo da pagare in caso di accertamenti è molto più alto rispetto a quello dell’assicurazione geometra, e non solo in termini immediatamente economici!

تعليقات


تم إيقاف التعليق.

LEGGI ANCHE

CATEGORIE

bottom of page